5 marzo 2015
Aggiornato 17:00
Quinto flop consecutivo l'attore americano

Johnny Depp fa flop con «Mortdecai»

Johnny Depp (51).

Nonostante un cast stellare, «Mortdecai» non decolla. Incassi deludenti e stroncature da parte della critica per l’ultima commedia di Johnny Depp confermando il periodo negativo dell’attore. Rivedremo Johnny Depp, solo in un cameo però, il 2 aprile nel film «Into the Woods» di Rob Marshall.

Successo in sala per «Non ci resta che piangere»

«Cinquanta sfumature di grigio» sempre al primo posto ma il pubblico apprezza «Non ci resta che piangere» che si piazza al terzo posto a trent’anni dalla sua prima uscita (Natale 1984) e a venti dalla morte di Massimo Troisi (1994). Il successo riscosso dimostra quanto questo film sia oggetto di culto e quanto siano amati i due protagonisti.

Il nuovo film di Iñárritu con Di Caprio

Prime immagini di «The Revenant»

Leonardo DiCaprio (40) è Hugh Glass in «The Revenant», diretto da Alejandro Gonzalez Iñárritu (51).

Leonardo DiCaprio sarà il protagonista del nuovo film di Alejandro Gonzalez Iñárritu, «The Revenant». Le riprese sono iniziate a settembre e si concluderanno solo a maggio e Il film che uscirà nelle sale alla fine del 2015.

Montecarlo Film Festival

Cucinotta: «Non ci resta che piangere» continua a emozionare

Maria Grazia Cucinotta (46).

Maria Grazia a Cucinotta, giurata al 12° «Monte Carlo Film Festival de la Comédie», manifestazione cinematografica ideata e presieduta da Ezio Greggio, ha parlato del suo prossimo film che uscirà a fine marzo «Nomi e cognomi» di Sebastiano Rizzo. La Cucinotta ha rivolto anche un pensiero al suo amico Massimo Troisi e ha commentato il ritorno nelle sale di «Non ci resta che piangere».

Ursula Andress Donna più affascinante del Cinema

L’attrice è stata premiata al 12° «Monte Carlo Film Festival de la Comédie». Ursula Andress ha ricevuto dalle mani di Ezio Greggio, Patron del Festival, il Premio alla come Donna più affascinante del Cinema. Per l’attrice è stata anche un’occasione per ricordare il film che la lanciò nel 1962, «Agente 007 licenza di uccidere».

Addio a Leonard Nimoy, un amico

«Lunga Vita e Prosperità signor Spock»

Leonard Nimoy (26 marzo 1931 - 27 febbraio 2015).

Sono giorni molto tristi per tutti i Trekkers del mondo ma non solo, Leonard Nimoy, infatti, era un artista a 360° ed era molto amato da un pubblico vastissimo. Nimoy tempo fa aveva rivelato di soffrire di broncopneumopatia cronica ostruttiva, nonostante abbia smesso di fumare da 30 anni.

William Shatner non era al funerale di Leonard Nimoy, pioggia di critiche

L’attore William Shatner aveva annunciato con un tweet che a causa di altri impegni non avrebbe presenziato al funerale. Naturalmente questo gesto ha suscitato critiche feroci tra i fan che però sembrano superflue e fuori luogo, visto e considerato che anche Shatner ha 83 anni.

Cinema | Oscar 2015

Oscar 2015, i vincitori

«Birdman» di Alejandro Gonzalez Iñárritu (51) il gran vincitore dell'edizione 2015 degli Oscar.

E' «Birdman» di Alejandro Gonzalez Iñárritu il gran vincitore dell'edizione 2015 degli Oscar. Anche l'Italia si è aggiudicata un Oscar, grazie ai costumi di «Grand Budapest Hotel» dalla torinese Milena Canonero. Migliori attori protagonisti Julianne Moore («Still Alice») e Eddie Redmayne («La teoria del tutto»).

Oscar 2015, Eddie Redmayne miglior attore nel ruolo di Stephen Hawking

Eddie Redmayne, vincitore dell'oscar per il miglior attore protagonista, ha dedicato il premio a Stephen Hawking, il grande astrofisico minato da una malattia degenerativa, la cui parte interpreta in «La Teoria del Tutto».

Aspettando la notte degli Oscar

«Razzie Awards», i peggiori protagonisti del Cinema

«Razzie Awards», quest'anno alla trentacinquesima edizione.

Come ogni anno, in attesa di scoprire chi vincerà l'Oscar, si premiano anche i peggiori protagonisti del cinema, con i «Razzie Awards», quest'anno alla trentacinquesima edizione. Quest’anno viene inaugurato un nuovo premio, «Razzie Redeemer Award», dedicato a chi si è fatto perdonare gli errori del passato e che quest’anno va a Ben Affleck per «Argo» e «Gone Girl».

Festival di Berlino 2015

Berlinale 2015, ecco i vincitori

Il Presidente Darren Aronofsky (46) con la nipote di Jafar Panahi, Hana Saeid.

L'Orso d'oro è andato a «Taxi» di Jafar Panahi, il premio è stato ritirato dalla nipote in lacrime. L'Orso d'argento è andato al film di Pablo Larraìn «El Club». Nessun premio per l'unico italiano «Vergine giurata» con Alba Rohrwacher.

Berlinale 2015, dal 5 al 15 febbraio la 65esima edizione

E’ iniziato ufficialmente il Festival Internazionale del Cinema di Berlino, meglio noto come Berlinale, in programma in questa 65esima edizione dal 5 al 15 di febbraio nella capitale tedesca, per l’occasione luogo imperdibile per tutti gli amanti del cinema d’autore, e non solo.

«Strange Magic», il debutto di George Lucas nel cinema d’animazione

Il regista di «Guerre Stellari», George Lucas, debutta con un film d'animazione: la pellicola prodotta dalla Lucasfilm, dal titolo «Strange Magic», uscirà nelle sale italiane il prossimo 11 febbraio .

Ultime notizie

Leggi tutte

I più visti in...

» Top 50