Gran Bretagna

Scoperto a Londra il primo teatro di William Shakespeare

Il teatro era stato smantellato nel XVII secolo e gli storici avevano perso le tracce della sua esatta collocazione. Ora il Museo di Londra le ha rintracciare a Shoreditch, nell'est di Londra, esattamente a Hewett Street, a poca distanza da un altro teatro chiamato semplicemente The Theatre

Scoperto a Londra il primo teatro di William Shakespeare

Scoperto a Londra il primo teatro di William Shakespeare

LONDRA - Sono stati scoperti nell'est di Londra i resti del teatro The Curtain di William Shakespeare, dove si tennero le prime messe in scena dell'Enrico V e di Romeo e Giulietta. «Abbiamo eseguito una valutazione e ci siamo imbattuti nel teatro che è assolutamente ben conservato, meglio di qualsiasi altro teatro di Shakespeare - ha detto alla France presse una portavoce del Museum of London - è l'ultimo dei teatri di Shakespeare a tornare alla luce».

Il teatro era stato smantellato nel XVII secolo e gli storici avevano perso le tracce della sua esatta collocazione. Ora il Museo di Londra le ha rintracciare a Shoreditch, nell'est di Londra, esattamente a Hewett Street, a poca distanza da un altro teatro chiamato semplicemente The Theatre: gli storici ritengono che fossero questi i primi teatri della capitale britannica.

The Curtain fu aperto nel 1577 e ospitò The Lord Chamberlain's Men, la compagnia teatrale con cui Shakespeare lavorò per gran parte della sua vita; fu qui che il drammaturgo portò in scena le sue opere a partire dal 1597, fino a quando non aprì il Globe Theatre, nel 1599. Quando The Lord Chamberlain's Men si trasferirono al Globe, furono altre compagnie a tenere rappresentazioni al The Curtain, rimasto attivo, per le cronache del tempo, fino al 1622, anche se gli storici sono propensi a ritenere che venne usato ancora per altri 20 anni.

Seguici sui social network

commenti

Permalink

Altre notizie

Da sinistra: Gianluca Di Marzio, Alessandro Bonan, Valerio Spinella detto «Fayna»

Da sinistra: Gianluca Di Marzio, Alessandro Bonan, Valerio Spinella detto «Fayna»

Non dite alle mogli che la sera c'è Speciale Calciomercato!

Un mese di Mondiale è volato, per noi, quasi con indifferenza, in tv il meglio è andato in ferie e davanti allo schermo ci si annoia da morire. Poi arrivano Bonan e Di Marzio con le loro bombe e la serata prende tutta un’altra piega. Donne permettendo…