Festival cinematografici

Film festival di Locarno, al via la 65esima edizione

Locarno ospita dal 1 all'11 agosto la 65esima edizione del Festival del film, che quest'anno vede la presenza di ospiti illustri come Charlotte Rampling, Alain Delon e Gabriel García Bernal

Film festival di Locarno, al via la 65esima edizione

Film festival di Locarno, al via la 65esima edizione

LOCARNO - Locarno ospita dal 1 all'11 agosto la 65esima edizione del Festival del film, che quest'anno vede la presenza di ospiti illustri come Charlotte Rampling, Alain Delon e Gabriel García Bernal.

OLTRE 300 FILM - Il festival propone quasi trecento film provenienti da più di cinquanta Paesi diversi. Oltre alla retrospettiva consacrata al regista hollywoodiano di origine europea Otto Preminger (1905 -1986), a Locarno fa la sua apparizione una nuova sezione dedicata alla storia del cinema, che rende omaggio a personalità come Ornella Muti, Dino Risi e Harry Belafonte. In lizza per il Pardo d'oro vi sono 19 lungometraggi, tra cui due documentari svizzeri, ricorda il sito di Swissinfo. «Image Problem», opera prima di Simon Baumann e Andreas Pfiffner, è un film satirico sulla Svizzera e i suoi cliché, ma soprattutto sull'immagine che viene veicolata all'estero. «The end of time», di Peter Mettler, è invece un documentario poetico sul concetto del tempo.

L'ULTIMO FILM DI SODERBERGH - Sulla Piazza Grande verranno proiettati, tra l'altro, l'ultimo film di Steven Soderbergh, «Magic Mike» con Channing Tatum, Alex Pettyfer e Matthew McConaughey sul mondo dello spogliarello maschile e «Ruby Sparks» della coppia Jonathan Dayton-Valerie Faris (nota per Little Miss Sunshine del 2006). C'è grande attesa inoltre per i tre film svizzeri selezionati da Olivier Père. Markus Imhoof torna a Locarno con un documentario sulla vita delle api e l'evoluzione dell'ecosistema, «More than money», mentre Christophe Schaub presenta il lungometraggio «Nachtlärm». Quanto a Michael Steiner - dopo il successo di «Sennentuntschi» - presenta un thriller ambientato in Tailandia («Das Missen Massaker») con protagoniste le reginette di bellezza svizzere.

Una scena del film «Magic Mike»

Una scena del film «Magic Mike»

Seguici sui social network

commenti

Permalink

Altre notizie

Da sinistra: Gianluca Di Marzio, Alessandro Bonan, Valerio Spinella detto «Fayna»

Da sinistra: Gianluca Di Marzio, Alessandro Bonan, Valerio Spinella detto «Fayna»

Non dite alle mogli che la sera c'è Speciale Calciomercato!

Un mese di Mondiale è volato, per noi, quasi con indifferenza, in tv il meglio è andato in ferie e davanti allo schermo ci si annoia da morire. Poi arrivano Bonan e Di Marzio con le loro bombe e la serata prende tutta un’altra piega. Donne permettendo…