Dopo New York e Ginevra

A Roma la mostra del WFP su «Fame Zero»

«Eliminare la fame nell'arco della nostra vita», per raccontare il lavoro umanitario e le mille emergenze del Sud del mondo. Vernissage martedì 18, con ministro saudita e direttrice WFP

Bambina

Bambina

ROMA - Dopo avere fatto tappa a New York, Vienna e Ginevra, arriva infine a Roma la mostra fotografica «Eliminare la fame nell'arco della nostra vita», per raccontare il lavoro umanitario e le mille emergenze del Sud del mondo.

Organizzata dall'agenzia delle Nazioni Unite contro la fame, il Programma Alimentare Mondiale (Pam o in inglese World food programme, Wfp), assieme al Regno dell'Arabia Saudita, uno dei principali Paesi donatori dell'agenzia Onu, l'esposizione presenta 39 immagini fotografiche, scattate da fotografi di grande professionalità in diverse parti del mondo.

Un vernissage è in programma martedì 18 dalle 18.30 alle 20.30 a Palazzo Ruspoli (via del Corso 418/a), vedrà la partecipazione del ministro per l'Agricoltura saudita, Fahd Bin Abdulrahman Bin Sulaiman Balghunaim, e della direttrice Esecutiva del Pam, Ertharin Cousin.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 20 febbraio, con entrata libera dalle 9.30 alle 19.

Seguici sui social network

commenti

Permalink

Altre notizie

I fidanzati con le loro tentatrici

I fidanzati con le loro tentatrici

Temptation Island è finito. Qual è la morale della favola?

Cerchiamo di capirlo rispondendo a tre domande: perché partecipare e rischiare la figuraccia, perché guardarlo con la massima attenzione e trasporto e cosa sia vero e cosa scritto a tavolino